Ispirati dai dati – 25 Magazine, Issue 8

Ispirati dai dati – 25 Magazine, Issue 8

AA partire da settembre 2018 il Centro ricerche SCA ha avviato una collaborazione con Square per pubblicare gli Square Coffee Report per il 2018, una serie di cinque report che evidenziano punti di vista interessanti e tendenze nel consumo del caffè.

SARA VERA condivide un primo sguardo ai risultati comparativi aggregati.

Le società di servizi finanziari sono in una posizione unica per svelare le tendenze nell’ambito del settore mondiale del caffè, sulla base di milioni di bar e coffee shop serviti nel mondo. Ogni anno noi scaviamo all’interno delle nostre serie solide di dati per stabilire il comportamento di acquisto dei consumatori, in modo da educare al meglio i rivenditori di caffè e consentire loro di adattarsi e prendere le migliori decisioni lavorative.

La cosa divertente su qualsiasi bar, negozio o ristorante che offre caffè è che essi tendono a dare un nome ai loro prodotti come qualsiasi altro coffee shop: su qualsiasi menù, il “caffè” è il caffè (è caffè!). Nel mondo odierno, in cui è possibile raccogliere i dati di vendita attraverso punti di vendita globali, c’è la possibilità di avere serie di dati incredibilmente solide e affidabili. Se monitorati utilizzando gli strumenti giusti (e le persone giuste), è probabile che si potrà tenere traccia dei più intricati dettagli delle tendenze man mano che sviluppano.

Coffee Report 2018

Square ha collaborato con SCA per indagare i dati al dettaglio sul caffè in modo da trovare spunti interessanti e tendenze principali del consumo di caffè in cinque Paesi per il 2018 Square Report. Centinaia di milioni di transazioni anonime raccolte nei coffee shop in Australia, Canada, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti sono state utilizzate per creare il report.

Gli Happy Hour

Nonostante alcune interessanti differenze nell’analisi dell’ora di punta per la vendita di determinate bevande nei bar e nei café nel mondo, quasi tutte vengono vendute in una finestra temporale che va dalle 8 del mattino alle 3 del pomeriggio. Il Giappone ha il momento di “inizio” più ritardato rispetto ai cinque Paesi, con il picco della vendita di caffè e cappuccino alle 2 del pomeriggio.

I più desiderati

Siamo più simili di quello che pensiamo! I vari tipi di latte occupano il primo posto al banco quando si tratta di ciò che viene bevuto con maggiore frequenza nel nostro bar locale, per Paese. I clienti in Giappone e negli Stati Uniti sembrano avere le preferenze più simili, con il caffè che occupa una forte seconda posizione in entrambi i Paesi, prima del caffè americano, della moka e del cappuccino.

La crescita dei tipi alternativi di latte

Una delle statistiche che ha attratto la massima attenzione negli Square Coffee Report del 2018 riguardava la crescente popolarità dei tipi alternativi di latte nei menù dei bar.

Il latte di mandorla occupa il primo posto come latte alternativo preferito in Canada nel 2018, mentre la vendita del latte di soia è rimasta costante per tutto l’ultimo anno.

Nel Regno Unito sia il latte di avena che quello di mandorla sono cresciuti del 400 percento. Anche se gli Stati Uniti hanno visti tassi di crescita simili per il latte di avena e hanno vissuto quella che le pubblicazioni nazionali hanno soprannominato “la grande carenza di latte di avena del 2018, il latte di mandorla resta l’alternativa al latte vaccino più ordinata, seguito direttamente dal latte di soia. Gli Stati Uniti presentano il consumo più esteso di latte vegetale dei cinque Paesi esaminati nei 2018 Square Coffee Report, tra cui latte di cocco, canapa, macadamia e piselli.

Cosa interessante, il tanto popolare latte di avena non sembra essersi affermato in Australia: delle cinque alternative al latte presenti nel report, il latte di avena non ha avuto riscontro. Al contrario, gli australiani preferiscono il latte di soia, di mandorla, di cocco, in questo ordine!

Ecco un resoconto dei 2018 Square Coffee Report: sca.coffee/2018-squarecoffee-reports.

Ma, davvero, quanti dati erano presenti?

Per creare ciascuno dei 2018 Square Coffee Report, abbiamo raccolto transazioni individuali anonime da giugno 2017 a giugno 2018 in ciascun Paese: dove si trovava il rivenditore, ammontare totale della transazione (costo) e nomi degli articoli acquistati. Poiché ciascun negozio sceglie la propria etichetta per i suoi prodotti, dovevamo controllare la varietà dei nomi e includere opzioni multiple in ciascuna ricerca e regolare le differenze dei nomi a livello culturale per ciascun Paese. A causa di questo, tutte le stime presenti nei report sono prudenti: c’è la possibilità che il “grande mostro verde” di un negozio non corrisponde in realtà ai nostri dati sul latte al matcha.

Centinaia di milioni di transazioni anonime raccolte nei bar in Australia, Canada, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti sono state utilizzate per creare ciascuno dei report.

SARA VERA lavora come Data Scientist per Square, e il suo lavoro si concentra sulla ricerca e le tendenze dei consumatori.

Sei socio di SCA? Richiedi il tuo abbonamento gratuito alla versione cartacea di 25 Magazine in lingua inglese al sito web sca.coffee/signmeup.

Non sei socio? Unisciti a noi e sostieni la nostra associazione no-profit alla pagina sca.coffee/join.